Simon Pellaud (Bettiniphoto).

Anche nelle gare virtuali, che presto dovrebbero di nuovo lasciare il passo a quelle vere, l’Androni Giocattoli Sidermec non sta venendo meno alle sue consolidate abitudini. Così la voglia e la “regola” di essere sempre protagonista in Sudamerica non è venuta meno neppure in una prova sui rulli da casa. Protagonista vincente è stato Simon Pellaud, il corridore svizzero che vive buona parte dell’anno in Colombia e che in quel paese è rientrato prima del lockdown.
Pellaud, che è seguito da Asteel, ha vinto il “Virtual Classic Fcc Somos Todos”, che si è tenuto l’altro giorno attraverso la piattaforma virtuale Zwift sulla distanza di 72 chilometri. L’elvetico dei campioni d’Italia, dopo un’ora e cinquanta minuti di rulli, ha superato Santiago Buitrago (Bahrain McLaren) in un vero e proprio testa a testa finale.

Sono stati parecchi i corridori che si sono affrontati realmente nella gara virtuale, promossa dalla federazione colombiana. Si è trattato di una prova che ha simulato in tutto e per tutto una corsa vera con gran premi della montagna e sprint intermedi. Ai media sudamericani, che hanno dato molto risalto alla competizione, Pellaud ha dichiarato: «Sono uscito molto bene dalla quarantena, mi sono allenato abbastanza duramente e sono in buone condizioni».

Per l’Androni Giocattoli Sidermec, che con le prove virtuali aveva vinto anche al Giro d’Italia e al Tour de Hongrie, in Colombia si è ben comportato anche Jhonatan Restrepo, vincitore della maglia degli sprint.